Anche la SCSS al salone del 500 a Firenze

da | Set 5, 2020 | Parlano di Noi | 0 commenti

Anche la sezione Sardegna, nella splendida cornice dell’imponente  Salone dei Cinquecento  del Palazzo Vecchio di Firenze, ha partecipato il 6 Dicembre, ai festeggiamenti dei 30 anni di vita della Scuola Italiana Cani Salvataggio e alla  consegna delle medaglie al valore cinofilo.

L’incontro è stato emozionante:  il solenne contesto, la folta rappresentanza di istituzioni impegnate da sempre nella salvaguardia dell’uomo in mare,  la presenza dei nostri fedeli cani, le unità cinofile provenienti da tutta Italia, il contatto tra passato e presente hanno dato all’evento quella sacralità  che ha stimolato riflessioni e meditazioni.

 Si è avuto la possibilità di  prendere parte ad un evento significativo insieme a tutte le sezioni italiane della SICS che da anni ha lavorato e realizzato un sogno portato avanti con convinzione e professionalità da Ferruccio Pilenga che ha fatto diventare una realtà concreta e riconosciuta il soccorso nautico coi cani.

Per le U.C. sarde, come forse per tutte, il partecipare a questo evento è stato anche un essere partecipi di vissuti e di scelte di vita.

Il rispetto del cane vissuto come un compagno fidato, la meraviglia del suo coraggio, della sua devozione e del suo amore incondizionato, la volontà delle U.C  di impegnarsi costantemente a dispetto della fatica degli allenamenti, il desiderio di porsi al servizio degli altri, l’assumersi la responsabilità del compito e viverla con il peso ma anche con la soddisfazione di essere utili. Questa è la filosofia della SICS  e dei suoi valori che ogni U.C  ha fatto propri e in cui fermamente crede.

A Firenze, l’eroismo dei nostri cani e l’impegno  dei loro conduttori sono stati premiati, e Hans, che è stato un instancabile terranova, insieme al suo conduttore Maurizio Basciu hanno ricevuto un riconoscimento ufficiale prova del loro impegno e della loro dedizione.

 Questo riconoscimento è stato il coronamento di un percorso iniziato 25 anni fa da Maurizio  fatto di soddisfazioni, obiettivi e sfide. Ritenendo importante sensibilizzare le nuove generazioni, ha voluto  promuovere e diffondere la cultura cinofila nelle scuole e contribuire a far nascere l’amore e l’apprezzamento per l’animale. Ha lavorato perché le sue U.C si arricchissero professionalmente confrontandosi con le istituzioni operanti in materia e diventassero degne  di tale compito. Ha portato avanti  il progetto Swimming partner, il cane da accompagnamento in acqua per persone diversamente abili, un cane affidabile capace di regalare emozioni e opportunità, ma soprattutto,  Maurizio  ha offerto  alla Sardegna  un gruppo cinofilo  di salvataggio affiatato che volontariamente ogni estate pattuglia e sorveglia i bagnanti svolgendo il  servizio con la serietà di un  lavoro e l’entusiasmo di una passione. La partecipazione a questo importante evento è stata capace di cementare ancora di più l’appartenenza ad un grande gruppo di lavoro e di  stimolare e accrescere maggiormente quella motivazione che  sosterrà il nostro lavoro futuro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui Social

Puoi rimanere in contatto cona la SCSS, SICS Sardegna, seguendo i nostri canali Social

Contatti e Recapiti

Di seguito l’elenco dei contatti della SICS Sardegna

Responsabile Regionale:
Maurizio Basciu

via Pitz’e serra, 50
09045 Quartu S.Elena (CA)

+39 345 696 8323

info@canidasalvataggio.it

Inviaci un messaggio

Informativa sulla Privacy